Diplomati magistrale, sì a continuità didattica. Emendamento approvato

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Diplomati magistrale: anche per l’a.s. 2019/20 potrà esserci la continuità didattica per i docenti che ricevono sentenza sfavorevole all’inserimento in GaE. 

E’ uno degli emendamenti approvati dalle commissioni Istruzione e Lavoro che hanno scandagliato le 280 proposte di modifica al Decreto scuola, che sarà presentato in Aula alla Camera il 25 novembre.

Il Sottosegretario Ascani così scrive “Stabilita per i cosiddetti “diplomati magistrali” la trasformazione del contratto di lavoro in contratto a tempo determinato in caso di sentenza sfavorevole, con l’obiettivo di garantire continuità didattica”.

Bisogna dire che già in questi mesi il problema si è presentato con evidenza in alcune province del centro nord, anche se attutito dal fatto che alcuni docenti riescono a rientrare sullo stesso posto grazie allo scorrimento della II fascia di istituto. Ma non si tratta di un automatismo.

N.B. L’emendamento prevede che, contemporaneamente vengano restituiti alle Gae i ruoli spettanti se non ci fossero stati gli inserimenti con riserva.

Su questo emendamento la Commissione Bilancio dovrà esprimere il proprio parere.

Versione stampabile
soloformazione