Diplomati magistrale, sentenze di merito svuoteranno GaE

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Nei giorni scorsi, l’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato ha nuovamente detto di no all’inserimento in GaE dei diplomati magistrale, che attendono adesso il 12 marzo quando vi sarà l’udienza della Cassazione.

Diplomati magistrale fuori da GaE, ecco il testo della sentenza. In ruolo per concorso

Diplomati magistrale: quanti in GaE

Nella GaE, come riferisce Ceripnews, sono presenti 67.312 insegnanti, di cui 42.000 circa diplomati magistrale, ossia il 65% del totale.

Le sentenze di merito, che via via giungeranno, insieme a quelle già emesse, svuoteranno le suddette graduatorie ad esaurimento.

Diplomati magistrale: concorso straordinario

Per porre rimedio alla situazione determinatasi in seguito alla prima sentenza negativa del Consiglio di Stato, è stato previsto il concorso straordinario, che è stato avviato e dovrebbe concludersi entro il mese di luglio 2019 con la pubblicazione delle graduatorie di merito. Al riguardo il condizionale è d’obbligo, considerata la lentezza che caratterizza le procedure concorsuali.

Il concorso straordinario e quello 2016 (laddove ancora presenti le relative GM) riusciranno a coprire i vuoti di organico dovuti ai pensionamenti e ai posti lasciati liberi dai diplomati magistrale?

Bussetti: avvio a.s. 2019/20 regolare

Il Ministro non sembra avere dubbi sul fatto che il prossimo anno scolastico inizierà regolarmente e che le procedure concorsuali, insieme alla GaE, permetteranno di coprire le cattedre vacanti in tutti i gradi istruzione.

Bussetti: avvio anno scolastico regolare, ecco le graduatorie da cui si assumerà in ruolo

Versione stampabile
anief banner
soloformazione