Diplomati magistrale: abbiamo ruoli e supplenze. Una sentenza negativa sarebbe un fallimento anche per il Ministero

WhatsApp
Telegram

Il Corriere prosegue l’excursus sulle casistiche dei docenti diplomati magistrale in attesa della sentenza del Consiglio di Stato alla richiesta di inserimento in GaE per chi ha conseguito il titolo entro l’a.s. 2001/02 e ha presentato apposito ricorso.

Oggi a parlare è Petra Gagliardi, maestra di 45 anni, docente assunta a tempo indeterminato nella scuola statale, ma “con riserva” ossia con formula di rescissione del contratto qualora il Giudice dovesse dare ragione all’Amministrazione.

E con tale formula vengono stipulati giornalmente migliaia di contratti di supplenza, in attesa che la giustizia metta la parola fine al contenzioso. La decisione – lo ricordiamo – sbloccherà infatti, in un verso o nell’altro, l’iter dei ricorsi.

“Se la sentenza fosse favorevole vedrei finalmente il riconoscimento di un diritto legittimo anche se questo ha comportato anni di battaglia. Se fosse sfavorevole…non oso immaginare il caos che ne deriverebbe. Tanti ruoli e tanti incarichi sono stati dati con questa clausola, sarebbe un fallimento, anche per il ministero stesso. La lotta comunque non finirebbe qui perché c’è la Convenzione europea dei diritti dell’uomo e si ricorrerebbe in Europa. C’è già la sentenza Mascolo che ha bacchettato l’Italia per l’abuso dei contratti reiterati e continuativi. Il governo dovrà comunque assumersi una grande responsabilità e intervenire in modo concreto».

L’articolo

Ma la decisione non è attesa solo dai diplomati magistrale. Ad essere interessati e coinvolti anche i laureandi e laureati in Scienze della formazione primaria, pronti a subentrare nelle supplenze “Non vi preoccupate, le supplenze le prendiamo noi, laureandi e laureati di Scienze della Formazione primaria a ciclo unico, quelli che salveranno la scuola” .

“Maestri non per caso”, il video. Laurea o diploma, no all’improvvisazione didattica

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur