Diplomati magistrale, politica non aggiri sentenza Consiglio di Stato. Lettera

Stampa

inviato da Mariano Marchese  – Leggo di più manifestazioni indette da diverse sigle sindacali e gruppi autonomi #DM per l’8 gennaio. Mi sembra piuttosto evidente che lo scopo di queste manifestazioni, in prossimità di importanti elezioni, sia quello di tirare per la giacca i vari e diversi partiti politici.

Mi auguro e ci auguriamo che invece tutti i partiti politici, siano responsabili e fermi nel mantenere saldo un principio fondamentale di questo Paese che riguarda non solo i docenti precari storici delle #GAE, ma ogni singolo cittadino.
Vivere in uno Stato di diritto significa essenzialmente che nessun cittadino, in nessun caso, neanche solo per un secondo, debba preoccuparsi che la politica possa aggirare (per scopi puramente elettorali) una sentenza netta e tranciante del Consiglio di Stato.

Stampa

Dattilografia + ECDL: 1,60 punti per il personale ATA a soli 160€!