Diplomati magistrale, Pittoni (Lega): PD eviti sterili polemiche e approfondisca nostra proposta

Stampa

«Se il Pd pensa di affrontare il confronto elettorale con la “lucidità” della sua responsabile Scuola Simona Malpezzi, si comprende il crollo dei democratici nei sondaggi. Sui diplomati magistrali, abbiamo lanciato una proposta che invitiamo il Pd ad approfondire, evitando sterili polemiche trattandosi di un intervento legislativo rispettoso, nei limiti del possibile, di dignità e aspettative di tutte le categorie interessate».

Parole di Mario Pittoni, responsabile federale Istruzione della Lega, che spiega: «Sul dramma infinito dei precari della scuola, Malpezzi – invece di ragionare su possibili soluzioni con le parti interessate e con le altre forze politiche – punta il dito contro il leader della Lega Matteo Salvini, “reo” di aver dichiarato “da papà, prima che da politico” di stare con le “43.000 maestre azzerate da Renzi e dal PD”.

In precedenza aveva pure dato del “bugiardo” a Salvini, contestando i numeri indicati dalla Lega per quanto riguarda i maestri a rischio, prontamente smentita da OrizzonteScuola.

Per non parlare del “tradizionale” attacco sui tagli effettuati dall’ultimo Governo di centrodestra (per reggere l’impatto della crisi finanziaria in arrivo dagli Usa), dimenticando che – stando al Def (Documento di economia e finanza del Governo) – a fronte di periodici annunci dei democratici di miliardi assegnati alla scuola, la spesa per l’istruzione che nel 2010 rappresentava il 3,9% del Pil è calata al 3,6% e lo stesso Pd – conclude Pittoni – prevede scenda addirittura al 3,5% nel 2020 e 3,4% nel 2025».

Salvini, “sto con le 43mila maestre azzerate”. Malpezzi, “fa speculazione. Noi stiamo chiedendo interpretazione sentenza”. IL VIDEO

Stampa

Concorso STEM Orale e TFA Sostegno? Preparati con CFIScuola