Diplomati magistrale Piemonte. Abbiamo proposto di rimanere in GaE, di rispettare i contratti e un aggiornamento di 1500 ore per chi non ha mai insegnato

Stampa

Coordinamento Regionale Piemonte Diplomati Magistrali – In data 8 gennaio 2018 vi è stata una delle più grandi manifestazioni di protesta del Mondo della scuola a seguito della sentenza negativa dell’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato.

Nel corso dell’evento, i referenti del Coordinamento Regionale Piemonte Diplomati Magistrali Zeppi Rossella, Traverso Carla e Dibitonto Luca, insieme ad alcuni membri del Coordinamento Nazionale e soprattutto all’intervento di Giulia Bertelli (Sindacato Cub di Torino) sono stati ricevuti all’interno del Ministero dell’Istruzione dalle dottoresse responsabili De Pasquale e Novelli al fine di discutere della delicatissima situazione della nostra categoria di docenti.

Gli stessi si sono dimostrati fermi sul ribadire alcuni punti chiave della rivendicazione dei loro diritti, quali la conferma dei contratti a tempo indeterminato individuali e il mantenimento del personale in GAE sottolineando la validità del titolo abilitante del diploma magistrale ante 2002, proponendo un corso di aggiornamento di 1500 ore per chi possiede il diploma magistrale ma non si è mai affacciato alla realtà scolastica. Inoltre è stata consegnata la sentenza della Seconda Sezione del Consiglio di Stato che equipara il valore abilitante del suddetto diploma alla laurea degli attuali docenti di Scienze della formazione primaria.

Abbiamo precisato che siamo a conoscenza del DDL che non sembra essere stato affatto preso in considerazione dal Ministro e dall’Adunanza Plenaria dove si esplicitano sia le fasi per il reclutamento delle immissioni in ruolo sia la tutela in riferimento al personale disabile (Art. Legge 68).
Abbiamo inoltre ritenuto doveroso far presente che noi docenti di scuola primaria annualmente valorizziamo la nostra professione sia con corsi di formazione che con corsi di laurea o master universitari. Abbiamo chiarito che resteremo fermi sulle nostre posizioni continuando a presidiare tramite sit in, coinvolgendo genitori, amministrazioni locali e scolastiche, fino ad arrivare al blocco degli scrutini. Ci auguriamo che tutto questo, tramite un decreto, venga sanato.

Firmato:

Rossella Zeppi, Carla Traverso, Luca Dibitonto.

Stampa

Aggiornamento Ata: Puoi migliorare il tuo punteggio in tempi rapidi: corso di dattilografia a soli 99 euro. Contatta Eurosofia