Diplomati magistrale, Miur ribadisce ai sindacati di attendere parere Avvocatura dello Stato

WhatsApp
Telegram

Terminato l’incontro al Miur con alcuni sindacati, relativo alla questione diplomati magistrale entro l’anno 2001/2002, cui la sentenza dell’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato ha sbarrato l’accesso in GaE, ove sono stati inseriti con riserva o da dove sono stati assunti in ruolo con la medesima riserva. 

Come nella giornata di ieri, il Ministero si è limitato a fornire i dati relativi ai docenti inseriti nelle GaE e assunti in ruolo con riserva, come abbiamo riferito in:  Diplomati magistrale: parere Avvocatura non prima di metà marzo. Nessuna iniziativa Miur per applicare sentenza

Il sindacato CUB ha definito l’incontro odierno “inconcludente”, in quanto il Ministero ha ribadito di attendere il parere dell’Avvocatura dello Stato per proporre qualsiasi tipo di soluzione, che dovrebbe comunque garantire il corretto svolgimento dell’anno scolastico.

Lo stesso sindacato ha rivolto un appello al fine di organizzare una grande mobilitazione:  “La CUB ha già rivolto a tutti i sindacati di base, ai Coordinamento autorganizzati di base, a tutti gli RSU di Istituto e a tutti i lavoratori della scuola, senza dimenticare le associazioni dei genitori e i movimenti degli studenti, la proposta di una grande mobilitazione unitaria che affronti congiuntamente la questione dei diplomati magistrali e la situazione contrattuale dell’insieme della categoria a fronte di proposte di aumenti salariali miserabili .”

Il sindacato Anief ha chiesto, all’Amministrazione, un decreto legge subito o continueremo le nostre battaglie in tribunale e avranno tutto il sapore di una vera e propria guerra. Continua qui

WhatsApp
Telegram

Diventa docente di sostegno, bando a breve: corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro