Diplomati magistrale: M5S e Lega devono mantenere le promesse fatte, in primis conferma dei ruoli!

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Andrea La Barbera – Voglio riaffermare un concetto che deve necessariamente entrare nella testa di tutti, politici e non. Noi diplomati magistrale non accetteremo mai e poi mai una disparità di trattamento, che sia chiaro!

Ci sono migliaia di dm FORTUNATI che sono entrati in ruolo a pieno titolo perché il Consiglio di Stato (VI sezione) ha dato loro ragione e migliaia di dm SFORTUNATI che sono entrati in ruolo con riserva perché lo stesso Cds (VI sezione) non si è espresso ma ha preferito che fosse lo stesso Cds (a sezioni riunite) a dare loro torto. Una giustizia che non esiste se non nei paesi del Terzo mondo forse, una giustizia che usa due pesi e due misure.

Come può un essere umano pensante accettare una simile disparità di trattamento, una simile ingiustizia? Semplice: NON PUÒ! E stiamo parlando di insegnanti con lo stesso titolo, la stessa formazione e LO STESSO RICORSO!!!

Tu mi stai simpatico, entri! Tu mi stai antipatico, sei fuori! Con l’articolo 3 della Costituzione che va a farsi benedire.. questa è la morale!!!

E questo è uno dei motivi per cui da più di un mese un gruppo di diplomati sta protestando di fronte al Miur con un presidio permanente e lo sciopero della fame. Giorni in cui l’ex Ministra Fedeli non si è neanche degnata di scendere e parlare coi nostri rappresentanti… perché in Italia i politici, quasi tutti, non sono servitori del popolo ma solo delle loro poltrone..è risaputa la cosa. Ma sinceramente un atteggiamento di simile indifferenza non l’avevo ancora visto, qui si parla della salute dei cittadini italiani!!! Almeno vai a sentire le loro ragioni……saranno sacrosante presumo altrimenti nessuno si sognerebbe di non mangiare da settimane!

Come definire questo comportamento? Con due parole…VERGOGNOSO E SCANDALOSO!

La cosa incredibile poi è leggere commenti da parte di gruppi di laureati in Scienze della Formazione Primaria che affermano:”……si sa che la giustizia non sempre è stata uniforme nei suoi giudizi…..”
In poche parole avallano la posizione di chi nel nostro paese, che dovrebbe essere patria del diritto, fa il bello e il cattivo tempo..come si suol dire! Bravi, i miei complimenti!
Vi auguro dal profondo del cuore di non trovarvi mai in una situazione come la nostra, lo auguro a tutti perché è impossibile conviverci a livello psicologico, umano!

Adesso si è appena formato il nuovo governo M5S-Lega, due partiti che da mesi cioè dalla folle sentenza del 20 dicembre 2017 appoggiano i diplomati magistrale e hanno fatto intendere più volte il loro pensiero al riguardo.

Noi diplomati magistrale ci auguriamo che dalle parole passino ai fatti urgentemente, cioè conferma in ruolo di coloro che hanno superato l’anno di prova senza se e senza ma(((che hanno dallo loro anche il parere favorevole al mantenimento del posto redatto dall’ex presidente della Cassazione sez. Lavoro Michele De Luca))) e conferma nelle Gae di coloro che possono vantare almeno 36 mesi di servizio negli ultimi anni.
Altrimenti ci saranno altri ricorsi in cui chiederemo risarcimenti milionari allo Stato e la storia non finirà mai! E sicuramente vinceremo visto che migliaia di dm sono dentro a pieno titolo!!!

Nel 2008 e nel 2012 le Gae sono state riaperte per inserire i laureati in sfp che non hanno superato alcun concorso, non si capisce perché adesso non si possano riaprire una terza e ultima volta…?!?

I diplomati magistrale non prendono in considerazione le proposte disoneste dei sindacati Cgil, Cisl, Uil, vale a dire il concorso riservato per tutti! Questi sindacati non rappresentano la nostra categoria e sono sempre andati contro di noi invece di tutelare il diritto al lavoro che dovrebbe essere il loro compito.

Mi chiedo come si possa minimamente pensare di dover selezionare adesso dei docenti che hanno 40-45-50 anni a cui è stato permesso per più di un ventennio di valutare gli alunni, di firmare i registri e di fare tutto ciò che attiene al compito di un docente.
Mah… solo un irrazionale o una persona di parte può ritenere giusta una soluzione simile.

Il tempo stringe, chiediamo solo una cosa al nuovo governo: mantenete le promesse che entrambi (M5S e Lega) avete fatto, che sono in rete sotto gli occhi di tutti e per cui siete stati votati!

Versione stampabile
anief
soloformazione