Diplomati magistrale licenziati assunti nello stesso posto con concorso, non esistono solo loro. Lettera

ipsef

item-thumbnail

Inviato da Prof. Marco Bullo – Buongiorno, sono il prof. Bullo Marco, ho letto che il sindacato CGIL scuola, propone che gli insegnanti diplomati magistrali, messi in ruolo con riserva e che ora stanno sostenendo o hanno fatto il concorso straordinario non selettivo, ora rimangano negli stessi posti occupati prima della trasformazione del contratto al 30.06.19.

Tengo a precisare che una richiesta in tal senso, non solo è contro legge, in quanto non rispetterebbe le procedure concorsuali che necessitano dello scorrimento di una graduatoria, ma andrebbe a ledere ancora una volta i diritti di quei docenti inseriti a pieno titolo nelle graduatorie ad esaurimento, i quali magari aspiravano proprio a quei posti occupati illegittimamente dai diplomati magistrali, per non parlare di tutti quei docenti già in ruolo da anni, che magari aspiravano a quei posti per la mobilità territoriale e/o professionale.

Voglio ricordare alla CGIL che mi sto facendo portavoce di un copioso movimento di docenti di ruolo e inseriti a pieno titolo in GAE, che vede un sindacato della scuola, al quale molti di loro sono pure iscritti, nuovamente danneggiarli favorendo solo ed esclusivamente i diplomati magistrali.

Versione stampabile
anief banner
soloformazione