Diplomati magistrale, Lega: concorso straordinario rimedia a pasticcio PD

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“Con l’avvio delle procedure concorsuali straordinarie per la scuola dell’infanzia e la scuola primaria è stato mantenuto l’impegno assunto con il Decreto Dignità, sbloccando la situazione di paralisi ereditata dal precedente Governo. 

Abbiamo rimediato all’incapacità del Pd di risolvere il problema, causato dalla sentenza dello scorso dicembre che aveva penalizzato i diplomati magistrale.”

Così il deputato pugliese della Lega Rossano Sasso, membro della Commissione Cultura e Istruzione della Camera, commenta la firma da parte del Ministro Bussetti del decreto che dà avvio al concorso per infanzia e primaria e che tra qualche giorno sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Qui è possibile leggere la bozza.

“Lavoriamo ogni giorno per restituire normalità e centralità alla scuola e a tutta la sua comunità, con serietà e discrezione – prosegue l’On. Sasso – È finito il tempo dei grandi proclami alla Renzi con la famigerata ‘buona scuola’. Il nostro impegno è per una scuola normale, senza ingiustizie, in cui restituire dignità alla figura del docente e centralità agli studenti”.

Versione stampabile
anief
soloformazione