Diplomati magistrale. “Le competenze che fino a ieri permettevano di essere assunti in ruolo non possono sparire nel nulla”, così ANCI Liguria

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“La scuola è un servizio indispensabile per i Comuni” con questo titolo l’ANCI Liguria esprime il proprio appoggio ai diplomati magistrale con titolo conseguito entro l’a.s. 2001/02, esclusi dalle Graduatorie ad esaurimento utili per il 50% delle immissioni in ruolo.

Dopo la manifestazione dei precari svolta nei giorni scorsi presso l’Ufficio Scolastico regionale, l’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) Liguria ha diramato questo comunicato

“La sentenza del 20 dicembre scorso del Consiglio di Stato ha stabilito che gli insegnanti in possesso di un diploma magistrale conseguito entro il 2002/2003 potranno essere inseriti soltanto nelle Graduatorie d’istituto utilizzate per le supplenze annuali e temporanee.

Gli insegnanti diplomati non potranno più accedere alle Graduatorie ad Esaurimento, utilizzate per l’assunzione in ruolo, a cui sono iscritti i docenti in po ssesso di abilitazione all’insegnamento, cosa che fino al 20/12 era possibile.

Si tratta di precari che da anni permettono a un servizio di vitale importanza, quello scolastico, di funzionare. La continuità didattica e l’esperienza sono fattori determinanti per la crescita scolastica dei nostri alunni, e le competenze che fino a ieri permettevano di essere assunti in ruolo non possono oggi sparire nel nulla.

Anci Liguria ha ben caro il problema, già segnalato nel Consiglio nazionale lo scorso gennaio, e continuerà a sostenere la causa degli insegnanti precari diplomati.

Bisogna scongiurare un probabile licenziamento di massa che lascerebbe soli i Comuni nel garantire un servizio indispensabile per i bambini e le mamme della Liguria.”

Tutto sui diplomati magistrale

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione