Diplomati magistrale in GaE: udienza Plenaria potrebbe essere fissata prima di agosto, le condizioni

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Annunciata sul web per il mese di aprile, poi spostata a giugno – senza che in realtà ci sia mai stata una data effettiva – l’udienza plenaria attesa dai docenti in possesso di diploma magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/02 potrebbe essere calendarizzata prima dell’avvio del prossimo anno scolastico.

Ne parliamo con l’Avv. Walter Miceli del Foro di Palermo, che ci spiega il motivo per cui un provvedimento così atteso – e che potrebbe modificare le sorti delle graduatorie e dei ruoli da assegnare nei prossimi anni ai docenti di infanzia e primaria – non venga calendarizzato con urgenza.

In realtà la Plenaria è stata chiamata a decidere su uno specifico caso, su richiesta del Consiglio di Stato.

L’avvocatura dello Stato, nell’ambito dello specifico procedimento che deve essere definito dalla Plenaria, ha proposto ricorso in Cassazione sulla questione della giurisdizione, ossia per contestare la competenza del Consiglio di Stato a decidere la controversia.

Fino a quando la Cassazione non deciderà sul ricorso proposto dall’avvocatura dello Stato in materia di giurisdizione, l’Adunanza Plenaria non potrà fissare l’udienza per affrontare nel merito la questione dell’inserimento nelle GAE dei diplomati magistrale.

Considerato, tuttavia – conclude l’Avvocato – che l’esito del giudizio in Cassazione è scontato alla luce dei precedenti ottenuti dai legali dell’Anief favorevoli alla giurisdizione amministrativa, l’avvocatura dello Stato potrebbe rinunciare al proprio ricorso in Cassazione e, in tal modo, sbloccare la fissazione dell’udienza da parte dell’Adunanza Plenaria.

In tal caso, l’udienza della Plenaria potrebbe essere fissata, ma il condizionale è d’obbligo, prima del mese di agosto.

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare