Diplomati magistrale, ecco il testo che rinvia a 120 giorni esecuzione sentenze

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Inserito all’interno del Decreto Dignità, il testo che permette ai docenti diplomati magistrale destinatari delle sentenze che li estromette dalle Graduatorie ad esaurimento, di rinviarle di 120 giorni.

Uffici Scolastici avranno 120 giorni per eseguire le sentenze

Il testo del provvedimento

Differimento del termine di esecuzione dei provvedimenti giurisdizionali in tema di diplomati magistrali

1. Al fine di assicurare l’ordinato avvio dell’anno scolastico 2018/2019 e di salvaguardare la continuità didattica nell’interesse degli alunni, all’esecuzione delle decisioni giurisdizionali che comportano la decadenza dei contratti, a tempo determinato o indeterminato, stipulati fino alla data di entrata in vigore del presente decreto, presso le istituzioni scolastiche statali, con i docenti in possesso del titolo di diploma magistrale conseguito entro l’anno scolastico 2001-2002, si applica, anche a fronte dell’elevato numero dei destinatari delle predette decisioni, il termine di cui all’articolo 14, comma 1, del decreto-legge 31 dicembre 1996, n. 669, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 febbraio 1997, n. 30; conseguentemente, le predette decisioni sono eseguite entro 120 giorni decorrenti dalla data di comunicazione del provvedimento giurisdizionale al Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca.

Licenziamenti nel corso dell’anno scolastico?

Il provvedimento, annunciato dal Ministro Bussetti come una soluzione equa che avrebbe potuto riportare la pace tra le parti in campo, tiene tutti con il fiato sospeso.

I docenti diplomati magistrale riceveranno ancora ruoli e supplenze permettendo l’avvio dell’anno scolastico, salvo poi abbandonare il proprio posto ad ottobre, o a metà anno scolastico, o addirittura a fine anno rimescolando così di mese in mese, settimana in settimana le graduatorie? C’è qualcosa che non convince.

O la fase transitoria durerà così a lungo da diventare così la prassi, scontentando docenti delle GaE e laureati in Scienze della formazione primaria? Nel frattempo ci sono già i primi licenziamenti nelle Marche, a Pistoia, a Salerno.

Il Parlamento dovrà decidere

Il Ministro Bussetti ha passato al Parlamento l’onere di ridisegnare il percorso di reclutamento per i docenti di infanzia e primaria. Il primo scoglio sarà quello di decidere se la prova dovrà essere selettiva oppure no.

Diplomati magistrale, Bussetti “cancellati da GaE, i tempi. Parlamento deliberi come salvaguardare anno scolastico”

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione