Diplomati magistrale, TFA, Pas, SFP e ITP entrano in GaE, approvato emendamento De Petris

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Notizia dell’ultima ora che ci giunge direttamente dal Senato, è stato approvato un emendamento relativo al decreto mille proroghe con il quale entrano in graduatoria ad esaurimento sia di Diplomati Magistrale che gli ITP.

Approvata riapertura GaE per abilitati, ma il Governo è contrario. Pittoni “è stato un errore, rimedieremo”

TFA, PAS, SFP, diplomati e ITP in GaE

Secondo l’emendamento, possono entrare in graduatoria i docenti che hanno conseguito l’abilitazione entro l’anno accademico 2017/2018 possono inserirsi nella fascia aggiuntiva delle graduatorie ad esaurimento “ivi inclusi – leggiamo dal testo – i docenti in possesso di diplomala magistrale o d’insegnamento tecnico-professionale entro l’anno scolastico 2001/2002.

L’inserimento dovrebbe avvenire “decorrere dall’aggiornamento previsto nell’anno scolastico 2017/2018 per il successivo triennio“.

Si passa alla Camera

L’emendamento è stato approvato dal Senato ed è a firma De Petris di Liberi e Uguali. Il testo del Milleproroghe dovrà ancora passare per la Camera, pertanto l’emendamento potrebbe avere ulteriori modifiche o essere cancellato.

Come sempre seguiremo l’iter dei lavori parlamentare per fornirvi informazioni tempestive.

Il testo dell’emendamento in versione integrale

 De Petris (LeU): “molto soddisfatta per approvazione nostro emendamento che contrasta davvero precariato nella scuola

“E’ molto importante che sia passato il nostro emendamento al milleproroghe che garantisce ai docenti non solo di poter fare 12 anni all’estero in uno o due mandati ma soprattutto mette fine ad anni di sovrapposizioni normative che hanno aumentato le sacche di precarietà nella scuola”, afferma con soddisfazione la prima firmataria dell’emendamento, la Senatrice di Liberi e Uguali Loredana De Petris, Presidente del Gruppo Misto.

“Da anni – prosegue la senatrice di LeU – chiediamo di riaprire le graduatorie ad esaurimento per gli insegnanti tecnico-pratici, gli abilitati delle seconde fasce, i Laureati in scienze della Formazione, i precari delle terze fasce e i diplomati magistrali per avviare un piano di stabilizzazioni pluriennali che garantisca innanzitutto a quella migliaia di bambini e di ragazzi, non solo negli slogan elettorali, il diritto alla continuità didattica”.

“L’emendamento rappresenta ora una vera opportunità vera di risolvere il problema del precariato, a partire da quello delle tante maestre e maestri della primaria e dell’infanzia che dopo anni e anni di supplenze, rischiano di essere licenziate”, conclude la presidente De Petris.

Approvata riapertura GaE per abilitati, ma il Governo è contrario. Pittoni “è stato un errore, rimedieremo”

Versione stampabile
anief anief
soloformazione