Diplomati magistrale. Cobas: concorso non selettivo per chi ha lavorato 360 giorni. Aggiornato

Stampa

Le proposte Cobas per risolvere la problematica dei diplomati magistrali.

1. Chi è stato immesso in ruolo dovrà mantenere il proprio posto: L’anno di prova vale molto di più di un concorso abilitante
2. Lo stesso vale per chi sta facendo in questo anno scolastico l’anno di prova.
3. Per chi è inserito nelle GAE e ha lavorato per almeno 360 giorni si attivi, al più presto, una “procedura di natura concorsuale” non selettiva per inserire, dopo un periodo di formazione (peraltro previsto dalla L.107) tutti i diplomati magistrali in GaE o comunque in una graduatoria specifica dalla quale attingere per le immissioni in ruolo

Basterebbe un semplice decreto – commenta il sindacato – per risolvere la situazione che, oltre a licenziare migliaia di insegnanti, rischia di paralizzare la scuola dell’infanzia e primaria

AGGIORNAMENTO 3 GENNAIO

L’articolo è stato modificato, in seguito alla segnalazione dei COBAS di un refuso nel loro precedente comunicato

Diplomati magistrale. La proposta COBAS: concorso non selettivo per docenti già inseriti nelle GaE

Stampa

Il nuovo programma di supporto gratuito Trinity per docenti di lingua inglese