Diplomati magistrale: ci sarà proroga contratto 30 giugno 2020, ma ruolo anche ad aventi diritto GaE

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il decreto scuola, attualmente in discussione, sarà modificato  e sarà inserita anche la tutela per i diplomati magistrale assunti con riserva in GaE e poi destinatari di sentenze negative. 

L’emendamento nasce da una intesa già firmata con i sindacati il 18 ottobre, che prevede:

L’intesa prevedeva che l’Amministrazione si sarebbe impegnata ad individuare l’idoneo vincolo normativo per consentire l’estensione dei contratti che andrebbero sciolti al 30 giugno 2020.

Nello stesso tempo devono essere salvaguardati i diritti dei docenti utilmente collocati, per l’a.s. 2019/20, per l’immissione in ruolo (cioè quei docenti che sarebbero stati assunti in ruolo se non ci fosse stata l’assunzione con riserva del collega).

Il decreto scuola sarà in Aula alla camera dal 25 novembre e sarà proposta anche questa modifica.

Il testo dell’intesa

Versione stampabile
soloformazione