Diplomati magistrale: amore per la professione ma necessario il concorso/corso di formazione. I vostri commenti

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Pubblichiamo gli intervenuti inviati a [email protected], in attesa dell’impressione che gli Avvocati ricaveranno dalla discussione del ricorso per i diplomati magistrale con titolo conseguito entro l’a.s. 2001/02, che chiedono l’inserimento in GaE.

Antonio Tremori – E’ inaccettabile vedere come nel giorno della decisione della Plenaria pervengano a codesta redazione lettere contro i diplomati magistrali ante 2002. Il diploma è da sempre abilitante e per anni tanti colleghi come il sottoscritto hanno svolto con impegno costante e vero amore la professione di docente. Il nostro è un diritto acquisito e forgiato in molti casi dall’esperienza sul campo. Infine è auspicabile che il supremo collegio dia indicazioni anche per gli altri docenti ablitanti, per avere un quadro più chiaro sulla situazione del precariato scolastico italiano. Ad maiora.

Fulvia Toniolo – Gentile redazione sono perfettamente  d’accordo sul valore abilitante del diploma ma penso che queste persone avrebbero dovuto /potuto mettersi in gioco con il concorso 2016. Ora non saremo qui ad aspettare esito sentenza plenaria che difficilmente potrà chiarire le varie situazioni.

Rosangela Natale– Ma come si può considerare idoneo ad insegnare, formando i nostri bambini, chi possiede un diploma vecchio, che forniva un percorso di studio oramai molto lontano dalle attuali problematiche, metodologie e strategie didattiche che invece l’insegnamento di oggi richiede? Cosa insegneranno senza aver sostenuto nessun corso abilitante o di aggiornamento? Un vecchio diploma magistrale da solo non basta per insegnare, pensiamo ai nostri bambini! Lettera

Eleonora Santini – molti di noi hanno preso il ruolo e hanno superato l’anno di prova dimostrando di essere docenti preparati. Molti DM sono laureati ed altri hanno svolto corsi di aggiornamento, siamo persone preparate che da anni lavorano per la scuola pubblica statale e per le scuole paritarie ed abbiamo esperienza, forse fra noi può esserci qualcuno che non ha mai preso servizio nella scuola, ma sono pochissime persone e possiamo dire che anche molti laureati in scienze della formazione primaria non hanno mai prestato servizio eppure non si mette in discussione la preparazione di tali docenti, mentre questo avviene ogni giorno nei confronti dei DM. Diplomati magistrale. Appello ai giudici dell’adunanza plenaria: confermate il nostro diritto alla permanenza in GaE. Lettera

Diploma magistrale: 15 novembre decisione storica. Le anticipazioni, i commenti, scenari possibili

Versione stampabile
anief
soloformazione