Diplomati magistrale alla Senatrice De Petris: abbiamo diritto al ruolo. Sosteneteci tutti

Stampa
ex

Riceviamo e pubblichiamo una mail inviata alla Senatrice De Petris, inviata da più gruppi di Maestri Magistrali Abilitati del Friuli Venezia Giulia, Piemonte e di tutto il territorio Nazionale.

La Mail:

Buongiorno Senatrice Loredana De Petris.

Scrivo in rappresentanza di tutti i docenti Diplomati Magistrali ABILITATI, di tutto il territorio nazionale, che da anni, vivono la costante situazione del precariato e che di anno in anno vengono dirottati come meteore da una scuola all’altra, facendo da tappa buchi nel “colabrodo” scolastico del sistema di reclutamento italiano dei docenti.
Tutti gli stati europei hanno investito nell’istruzione in quanto considerata valore aggiunto, noi, in Italia, abbiamo “l’onore” di affossare il futuro.

I nostri decenni di esperienza, vengono umiliati costantemente da contratti a tempo determinato, penalizzando in primis i vostri figli, a cui non viene garantita la continuità didattica…

Lo scorso anno siamo state invitate e messe alla prova con un concorso straordinario per poter sperare nella stabilità e ambire al contratto a tempo indeterminato…
A quanto pare il potenziale governo che si sta delineando, ha già ben pensato di mandare all’aria i 155 mila posti su cattedre VACANTI!

Ognuna di noi ha diritto di entrare in ruolo, in quanto per LEGGE, vuole che quando si lavora in un ente pubblico per 36 mesi, è d’obbligo stipulare contratti a tempo indeterminato, ma soprattutto perché il nostro lavoro è fatto di UMANITA’ e non di strumenti materiali.

Molte di noi si affezionato ai propri alunni e viceversa, perché si costruisce un rapporto di empatia, affetto e crescita reciproca interiore culturale ed ogni volta innovativa.

Tutti i governi precedenti, avevano promesso mari e monti, ma a quanto pare era solo una carriola con la ruota sgonfia e questo vale anche per quest’ultimo.

Pertanto invito tutti ad appoggiarci nella battaglia contro il nostro precariato, ma soprattutto per quelli dei vostri figli a cui viene ogni anno negata la CONTINUITÀ DIDATTICA.
SUPPORTATECI siamo in 155 mila.

Vi preghiamo, parlate di noi, non buttateci nel dementicatoio o ancor peggio, “USATI” come materiale di “scambio” politico.

Insieme a noi ed ai nostri diritti vengono gettati soprattutto quelli dei nostri figli, i figli di una nazione. Italia.

In attesa di un riscontro, chiediamo di esser presente, dura e coerente per sostenere le nostre richieste.

Saluti

Maestri Magistrali Abilitati del Friuli Venezia Giulia, Piemonte e di tutto il territorio Nazionale

Insieme a Serena Pellegrino e Militi Rita

Stampa

Acquisisci le indispensabili competenze sulla Didattica digitale integrata. Eurosofia ha creato un ciclo formativo tecnico/pratico