Diplomati magistrale: alcune maestre sospendono sciopero della fame, ma la lotta continua

di redazione
ipsef

item-thumbnail

13 docenti di Riviera del Brenta hanno deciso di interrompere lo sciopero della fame iniziato a fine aprile in concomitanza con il presidio nazionale a Roma.

Una manifestazione che ha voluto attirare l’attenzione sul destino professionale di migliaia di docenti in seguito alla sentenza del Consiglio di Stato che ha ritenuto il titolo conseguito entro l’a.s. 2001/02 non idoneo all’inserimento nelle Graduatorie ad esaurimento.

Perdita di lucidità e capogiri i sintomi più evidenti per le maestre che in questo lasso di tempo hanno comunque continuato a svolgere il loro lavoro, spesso con trasferte per raggiungere la sede di servizio.

L’attenzione mediatica sicuramente c’è stata, adesso si attendono le eventuali risposte dalla politica, al momento bloccata per la formazione del nuovo Esecutivo.

“L’impegno però resta – confidano le maestre a Il Gazzettino – stiamo pensando ad altri modi per tenere alta l’attenzione sulla nostra causa, finché la politica nazionale non ci darà una risposta”

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione