Diplomati magistrale: ad alcuni docenti viene sciolta la riserva, ma non c’è ancora l’esito della Plenaria

WhatsApp
Telegram

L’Ufficio Scolastico di Roma pubblica un decreto di rettifica in autotutela delle graduatorie ad esaurimento (GAE) della scuola per l’infanzia e primaria personale docente con il quale alcuni docenti (esclusivamente quelli dell’elenco allegato) ottengono l’inserimento a pieno titolo.

Il decreto sta creando da un lato un po’ di ansia sul web, ma anche molta speranza nei confronti della decisione tanto attesa.

In esso si legge

“Visti i DD. prot. 21930 e 21931 del 28/09/2017 ultimo aggiornamento delle GAE della scuola dell’infanzia e primaria, contenente l’esecuzione delle varie ordinanze e sentenze ivi citate sia dei tribunali civili che del TAR e del Consiglio di Stato e con il quale sono stati inseriti, sia con riserva che a pieno titolo, ulteriori ricorrenti in possesso del diploma d’istituto magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/02;

RITENUTO di doversi conformare nonché dare completa esecuzione alle ordinanze e/o sentenze emesse e notificate con riferimento alle domande dei docenti finora pervenute;

PRESO ATTO che il provvedimento cautelare, pur coperto dalla garanzia costituzionale, resta pur sempre un provvedimento a cognizione sommaria strumentale e provvisorio, mentre l’accertamento nelle situazioni soggettive consegue alla cognizione piena nel merito;

VISTO il decreto ministeriale prot. n. 400 del 12/06/2017 recante aggiornamento delle GAE del personale docente valevoli per il triennio scolastico 2014/17;

ESAMINATI i reclami prodotti avverso le suddette graduatorie provvisorie ed apportate ove necessario le relative modifiche ed integrazioni anche in sede di autotutela;

RITENUTO sussistente la necessità di intervenire con l’ adozione del provvedimento in autotutela, al fine di ripristinare il corretto inserimento nelle graduatorie suindicate;

DECRETA La rettifica delle graduatorie ad esaurimento del personale docente della scuola primaria pubblicata in via definitiva con i D.D. 21930 e 21931 del 28/09/2017 per i motivi esposti in premessa e nella sola parte relativa ai docenti di cui trattasi, sono rettificate secondo il prospetto allegato che è parte integrante del presente provvedimento.

A tali docenti viene tolta la “T” e viene, quindi, disposto l’inserimento a pieno titolo. ”

La frase importante è “PRESO ATTO che il provvedimento cautelare, pur coperto dalla garanzia costituzionale, resta pur sempre un provvedimento a cognizione sommaria strumentale e provvisorio, mentre l’accertamento nelle situazioni soggettive consegue alla cognizione piena nel merito”

Pertanto sembra di capire che anche per questi docenti, nonostante la cancellazione della lettera “T”, si attenda il merito, che potrà essere disposto a seguito della decisione della Plenaria.

La circolare dell’ufficio Scolastico di Roma

Questa notizia fa da contraltare a quella pubblicata qualche giorno fa, nella quale si dava riscontro invece alla circolare dell’ufficio scolastico di Pistoia, che invece ha dovuto cancellare dalle GaE alcuni docenti, per effetto dell’esito negativo del ricorso alla Corte di Appello di Firenze.

Questo dimostra quanto la situazione “diplomati magistrale in GaE” sia variegata e come ogni giorno la vicenda continui ad interessare gli Uffici Scolastici.

Precisiamo che il decreto non è successivo all’esito della decisione della Plenaria, che non si conosce ancora ma riguarda esclusivamente l’iter di questi ricorsi.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur