Diplomati magistrale: abbandonati dai sindacati, politici non conoscono vicenda, appello alle nuove associazioni sindacali

WhatsApp
Telegram

A Pordenone il Coordinamento dei maestri con diploma magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/02 nasce spontaneamente, senza il supporto di sigle sindacali.

A parlare dalle pagine del Gazzettino Giovanni Caponnetto “Stiamo organizzando in maniera autonoma delle iniziative. Quando siamo andati a Roma ci sono stati politici allibiti dalle nostre storie, non sapevano nulla della situazione”.

E dunque scioperi, fiaccolate, iniziative per sensibilizzare il mondo politico. I diplomati magistrale, dopo aver appreso il contenuto della decisione dell’Adunanza Plenaria in merito al ricorso per l’inserimento nelle Graduatorie ad esaurimento, utilizzate annualmente per il 50% delle immissioni in ruolo, non vogliono stare con le mani in mano, in attesa del parere dell’Avvocatura dello Stato, richiesto dal Ministero, e che potrebbe arrivare anche a metà marzo, dopo le elezioni politiche.

“Facciamo appello alle nuove associazioni sindacali, siamo stati abbandonati dai sindacati di base”, precisa Caponnetto. Il docente parla di “sindacati di base”, ma dal suo appello sembra di capire che il riferimento sia più che altro ai sindacati rappresentativi.

“Siamo preparati, competenti, abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti, forze sindacali e non” conclude il maestro.

Diplomati magistrale: parere Avvocatura non prima di metà marzo. Nessuna iniziativa Miur per applicare sentenza

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur