Diplomati magistrale: il 4 gennaio incontro politico al Miur per analisi conseguenze sentenza Plenaria

Stampa

Nel verbale dell’incontro svoltosi il 21 dicembre tra sindacati e il sottosegretario De Filippo è riportata la data del prossimo incontro, il 4 gennaio.

Il confronto – scrivono i sindacati FLC CGIL CISL SCUOLA UIL SCUOLA RUA – proseguirà con un ulteriore approfondimento su alcune problematiche già accennate nella prima riunione, tra cui quella dei diplomati magistrale all’indomani della sentenza dell’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato, che ha sì ribadito il valore abilitante del diploma magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/02 ma non il diritto all’inserimento nelle Graduatorie ad esaurimento.

Possiamo dire che si è così venuto a creare un paradosso tra le sentenze già passate in giudicato e le sentenze comunque favorevoli sempre del Consiglio di Stato che hanno permesso l’assunzione anche a tempo indeterminato di alcuni docenti e questa sentenza, che apre un discorso non solo amministrativo – la gestione delle graduatorie man mano che arriveranno le sentenze di merito da parte dei giudici – ma anche politico, ossia la previsione di un nuovo reclutamento per infanzia e primaria.

Intanto i docenti si preparano a partecipare allo sciopero indetto per l’8 gennaio 2018 (sciopero indetto dal Saese con altre motivazioni), portando all’attenzione la loro problematica.

Diplomati magistrale. Riapertura graduatorie di istituto, beffa per chi non ha potuto cambiare provincia, revoca supplenze

Stampa

Eurosofia. Aggiornamento Ata: corso di dattilografia a soli 99 euro. Iscriviti ora