Concorso docenti abilitati, sentenza negativa per diplomati ITP

di redazione
ipsef

item-thumbnail

I diplomati ITP destinatari del provvedimento in oggetto non potranno partecipare al concorso per docenti abilitati, come da Decreto del Direttore generale del MIUR dell’1.2.2018 pubblicato in G.U. del 9.2.2018, per il reclutamento a tempi indeterminato di personale docente nella scuola secondaria di I e II grado.

Lo ha stabilito la sentenza del Tar Lazio n. 5934-2018 del 25 maggio 2018, riportata da Dirittoscolastico.it

Concorso con prova orale non selettiva

Il concorso prevede solo un colloquio didattico – metodologico e l’accertamento della conoscenza della lingua a un livello non inferiore a B2.

Al concorso possono partecipare solo i diplomati ITP già inseriti nelle graduatorie ad esaurimento o nella seconda fascia delle graduatorie d’istituto alla data del 31.05.2017. Tuttavia vi sono già stati pronunciamenti favorevoli del TAR alla partecipazione con riserva, come da comunicazione dell’USR Lombardia

Le motivazioni del TAR

Questa volta, invece, il Tar ha respinto il ricorso. Le motivazioni risiedono nel fatto  che – a differenza – del concorso 2016, questo è uno “pseudo concorso”

Per altro verso giova precisare che siffatto pseudo concorso sarebbe stato, al contrario, incostituzionale ove ad esso avesse potuto accedere qualunque insegnante, non fatto oggetto aliunde di una previa selezione, come invece è avvenuto per coloro che abbiano già conseguito l’abilitazione su base concorsuale o l’inserimento in graduatorie di seconda fascia, che – al di là dei casi dei diplomati ITP – postulano comunque l’avvenuto conseguimento per via concorsuale di un’abilitazione.

Versione stampabile
anief
soloformazione