Diplomati Itp con sentenza definitiva inseriti nella seconda fascia delle graduatorie d’istituto

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Anche la giurisprudenza di merito aderisce all’orientamento che si sta consolidato in sede amministrativa relativamente al diritto dei docenti tecnico pratici all’inserimento nella II fascia delle G.I..

Con ricorso patrocinato dall’Avv. Mariaconcetta Milone, il ricorrente aveva convenuto in giudizio il Miur al fine di accertare e dichiarare il suo diritto ad essere inserito, a pieno titolo, nella seconda fascia delle graduatorie di istituto, per la provincia di Parma, quale docente ritualmente abilitato all’insegnamento in virtù del possesso di diploma di istruzione superiore costituente valido titolo di accesso alle classi di concorso di cui al D.M. 30 gennaio 1998 tabella C, confluite ora nella tabella B allegata al nuovo regolamento approvato con D.P.R. 14 febbraio 2016.

Il ricorrente deduceva di essere in possesso del diploma di tecnico dei servizi ristorative in virtù del quale era stato incluso nella seconda terza fascia delle graduatorie d’istituto per la classe di concorso B021.

Ebbene il Giudice del lavoro di Parma, Dott. Pascarelli, affermando che è  indubbio che alle tipologie dei diplomi Itp  rientranti nell’elenco di cui all’allegato C del D. M. n.39/1998 fosse ,ai sensi dell’art.2 del D.M. citato,  riconosciuto valore di “titolo abilitativo all’insegnamento”, senza alcuna necessità, qualora il diplomato intendesse svolgere attività di insegnamento nelle corrispondenti classi di concorso, di conseguire il titolo abilitativo ulteriore, mediante frequenza ad un corso TFA o PAS, ha dichiarato con sentenza il diritto  del ricorrente ad essere inserito con decorrenza immediata e a pieno titolo nella seconda fascia delle graduatorie d’istituto.

Versione stampabile
anief
soloformazione