Diploma quadriennale, sperimentazione va chiesta per indirizzi di studio già attivi. Nota Miur

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Miur ha pubblicato la nota n. 13921 del 3 novembre 2017, avente per oggetto “Piano nazionale di innovazione ordinamentale per la sperimentazione di percorsi quadriennali di istruzione secondaria di secondo grado -Chiarimenti”.

Nella nota, in seguito a diversi quesiti posti dalle scuole, si forniscono chiarimenti in merito alla presentazione delle proposte progettuali relative ai percorsi sperimentali quadriennali.

I chiarimenti riguardano, in particolare, gli indirizzi di studio ordimenatali relativamente ai quali presentare le proposte.

Il Miur evidenzia che le proposte progettuali delle scuole secondarie di
secondo grado statali e paritarie, interessate alla sperimentazione di percorsi quadriennali, devono essere riferite ad indirizzi di studio ordinamentali di percorsi liceali o tecnici già attivi nelle istituzioni scolastiche. Ciò, al fine di evitare oneri aggiuntivi per il bilancio dello stato.

Le proposte progettuali, ricordiamolo, possono essere presentate sino al 13 novembre p.v.

Per approfondire clicca qui

nota Miur

Il decreto

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione