Diploma magistrale, il diritto ad iscrizione in GaE è permanente. Lo afferma il giudice di Padova

WhatsApp
Telegram

Da parte degli Avv. Bonetti e Delia ci giunge comunicazione della decisione del tribunale di Padova sulla richiesta di alcuni docenti in possesso di diploma magistrale conseguito entro l'a.s. 2001/02 di essere ammessi nelle GaE.

Da parte degli Avv. Bonetti e Delia ci giunge comunicazione della decisione del tribunale di Padova sulla richiesta di alcuni docenti in possesso di diploma magistrale conseguito entro l'a.s. 2001/02 di essere ammessi nelle GaE.

Secondo gli Avv. infatti tale decisione "sconfessa la teoria di altri Tribunali secondo cui oggi sarebbe tardiva la richiesta di ammissione in G.A.E. dei ricorrenti"

E' errato cioè parlare di decadenza per non aver presentato la domanda nel 2007 in quanto il diritto soggettivo dei docenti è soggetto a prescrizione e non a decadenza.

Secondo il Tribunale di Padova " non può ritenersi che il diritto all'inserimento in GAE sia altrimenti prescritto, atteso che la possibilità di esercizio del medesimo persiste in via permanente quanto meno sino al momento di chiusura definitiva della graduatoria ".

Sulla base di tali presupposti il Tribunale di Padova ha accolto il ricorso degli Avvocati Santi Delia e Michele Bonetti proposto nell'interesse di alcuni docenti in possesso di diploma magistrale conseguito prima dell'a.s. 2001/2002 e accertato il diritto degli stessi " a presentare domanda di ammissione in GAE".
Si tratta, commentano gli Avvocati Bonetti e Delia, " di un provvedimento assai importante perchè chiarisce l'equivoco in cui molti Tribunali incorrono tra decadenza dall'azione processuale e prescrizione del diritto. E' un grosso passo avanti per il riconoscimento del diritto di tutti i diplomati magistrale ad ottenere quanto gli spetta ".

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur