Diploma linguistico magistrale è valido per l’insegnamento

WhatsApp
Telegram

Il principio viene sostenuto dal Consiglio di Stato in una sentenza specifica sul caso.

Secondo quanto riporta il sito studiocataldi.it, il Consiglio di Stato (Sez. VI, ordinanza cautelare n.179/2018 del 19 gennaio 2018) afferma che “dall’attenta lettura dell’articolo 2, comma 1, del Decreto interministeriale del 10 marzo 1997, posto, tra l’altro, a fondamento della esclusione disposta dalla norma del bando oggetto di impugnativa, non vi è indicazione alcuna della tipologia del titolo sperimentale (indirizzo linguistico o indirizzo pedagogico) rilasciato, riferendosi la disposizione ai “titoli di studi conseguiti al termine dei corsi triennali e quinquennali sperimentali di scuola magistrale e dei corsi quadriennali e quinquennali dell’istituto magistrale”, in tal modo attribuendo rilievo non alla specificità dell’indirizzo quanto piuttosto alla scuola che lo ha rilasciato

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur