Diploma AFAM: per alcuni giudici abilitante, per altri no. E’ un paese normale? Lettera

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Mario Castellano – Sono un docente di Ed Musicale di terza fascia inserito nelle graduatorie d’istituto 2017-20. Ad Aprile 2017 ho aderito al ricorso Afam, come tantissime persone, che prevede la richiesta, sulla base di determinati presupposti, di inserimento in 2 fascia delle GI per i diplomati di Conservatorio Vecchio Ordinamento, ho aderito con un avvocato che avrebbe consegnato il ricorso al Tar Del Lazio.

Durante questo periodo si sono visti sul web, su Orizzonte Scuola e tanti siti che riguardano il mondo della scuola, tantissimi articoli che promuovevano questo ricorso e anche sulle numerose vittore nei vari tribunali che si andavano registrando. Qualche settimana fa mi arriva via mail la sentenza tramite l’avvocato con cui vi ho partecipato con allegato appunto la sentenza del Tar del Lazio datata 16 ottobre 2017 che respinge il medesimo sulla base di una serie di normative che hanno regolato i percorsi abilitanti TFA, PAS che si sono succeduti nel tempo.

Apro una parentesi personale, il sottoscritto a suo tempo aderì, con tanto di documentazione ancora presente su Istanze on Line, al PAS (percorso abilitante speciale) avendo all’epoca maturato i tre anni di servizio come richiesto. Ebbene, all’avvio di questi Pas, il Conservatorio di Genova, al quale avevo fatto iscrizione, mi manda un SMS con scritto: “Gentile Sign. MC in merito alla sua richiesta di accedere al percorso PAS, dopo una riunione del dipartimento interno, si rifiuta di avviarne l’attivazione”. Credetti subito che sarebbero venuti meno a livello nazionale per non creare disagio a coloro che avevano poco prima aderito al normale TFA andando addirittura contro le direttive ministeriali, sfortunatamente poco dopo questo messaggino inviatomi in tantissimi altri conservatori d’ Italia procedettero all’attivazione senza particolari problematiche, quindi mi sono ritrovato per giunta anche fuori i termini per procedere all’iscrizione presso altro Conservatorio.

Chiudendo questa piccola parentesi personale, alla luce di questo esito negativo del Tar Del Lazio mi sono subito consultato di persona con uno dei principali avvocati dell’anief, quasi l’ideatore del ricorso, il quale mi ha praticamente detto che questi ricorsi sono stati accolti con parere positivo da una ben determinata schiera di Giudici del Lavoro e anzi ha voluto che gli girassi la sentenza del Tar per leggersela visto che anche lui ha dei clienti che hanno fatto ricorso al Tar Del Lazio, quindi gli veniva utile leggere la sentenza.

Ad ogni modo la cosa più paradossale che potesse capitarmi è alle ultime convocazioni che sto ricevendo in questo mese dove puntualmente mi ritrovo davanti persone che hanno vinto questo ricorso e sono inseriti con decreto cautelare in seconda fascia d’istituto, ho perso due volte una cattedra al 30 Giugno 2018.  Ora mi chiedo come può accadere tutto ciò in un paese normale?”

Diploma AFAM non è abilitante, no ad inserimento in II fascia graduatorie di istituto. Sentenza TAR

Versione stampabile
anief anief
voglioinsegnare