Dipendenti che segnalano violazioni: dal 15 luglio garantita la tutela. Circolare Inps

WhatsApp
Telegram

Dal 15 luglio 2023, per effetto del decreto legislativo 10 marzo 2023, n. 24, sarà garantita la tutela dei dipendenti pubblici e privati che segnalano o denunciano violazioni del diritto dell’Unione europea e delle disposizioni normative nazionali. Lo comunica l’Inps con una nota trasmettendo la circolare n. 64 del 13 luglio.

Avevamo parlato delle novità in Whistleblowing, segnalazioni da parte di dipendenti su violazioni: quando e cosa si può segnalare

La circolare Inps illustra il nuovo quadro normativo e le modalità con cui segnalare le violazioni nell’ambito del proprio contesto lavorativo.

L’articolo 1, comma 1, del D.lgs n. 24/2023 disciplina “la protezione delle persone che segnalano violazioni di disposizioni normative nazionali o dell’Unione europea che ledono l’interesse pubblico o l’integrità dell’amministrazione pubblica o dell’ente privato, di cui siano venute a conoscenza in un contesto lavorativo pubblico o privato”.

Le disposizioni valgono anche per i dipendenti delle pubbliche amministrazioni.

La segnalazione deve riguardare:

– violazioni, ossia “comportamenti, atti od omissioni che ledono l’interesse pubblico o l’integrità dell’amministrazione pubblica e che consistono in illeciti amministrativi, civili e penali” (art. 2, comma 1, lettera a);

– informazioni sulle violazioni, ossia “informazioni, compresi i fondati sospetti, riguardanti violazioni commesse o che, sulla base di elementi concreti, potrebbero essere commesse nell’organizzazione con cui la persona segnalante o colui che sporge denuncia all’autorità giudiziaria o contabile intrattiene un rapporto giuridico […], nonché gli elementi riguardanti condotte volte ad occultare tali violazioni” (art. 2, comma 1, lettera b).

Circolare

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri