Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Dipendente invalido al 75% del pubblico impiego, cosa spetta a livello previdenziale?

WhatsApp
Telegram

Assegno ordinario di invalidità, precluso l’accesso ai dipendenti pubblici che, però, hanno lo stesso diritto alla maggiorazione contributiva per gli invalidi.

L’assegno ordinario di invalidità viene riconosciuto ai lavoratori che hanno avuto certificazione di riduzione della capacità lavorativa superiore a due terzi. Si potrebbe pensare che il 67% di invalidità, quindi, possa essere sufficiente ma non è così. Per l’assegno ordinario di invalidità, infatti, la riduzione della capacità lavorativa deve essere riferita al lavoro svolto e non generalmente.

Questo fa sì che, con la stessa percentuale di invalidità, quindi, il diritto all’assegno in questione possa spettare ad un lavoratore edile, per esempio, ma non ad un impiegato qualora la patologia invalidante non crei difficoltà nello svolgimento della propria professione.

Rispondiamo ad un nostro lettore che ci chiede:

Sono un dipendente della pubblica Amministrazione Statale in servizio con un invalidita’ del 75 % , posso chiedere l’ assegno ordinario di invalidita’ ? E cosa devo fare ? Grazie.

Assegno ordinario di invalidità

Da premettere subito che ai dipendenti del settore pubblico l’assegno di invalidità ordinaria non spetta se hanno contributi versati nella cassa Stato. L’assegno in questione, infatti, richiede almeno 5 anni di contributi (versati nel FPLD del settore privato) di cui almeno 3 anni versati nell’ultimo quinquennio precedente.

Questo significa che un dipendente pubblico può accedere al beneficio solo nel caso che nel passato recente abbia svolto lavoro dipendente o autonomo per almeno 5 anni e per almeno 3 anni nei 5 anni precedenti. Proprio per questo motivo i lavoratori pubblici di lunga data sono esclusi dalla misura.

In ogni caso, però, al lavoratore pubblico, come a quello privato, cui è stata riconosciuta una invalidità superiore al 74% spetta il diritto alla maggiorazione contributiva per gli invalidi che prevede la maturazione di 2 mesi di contributi figurativi per ogni anno lavorato con i requisiti sanitari richiesti, beneficio che, certamente, accelera l’accesso alla pensione di vecchiaia.

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso: con esempi di prova orale già pronti e simulatore EDISES per la prova scritta. A 150 EURO