Dipartimento Scuola FIABA: preoccupazione per il diritto allo studio di tutti per il prossimo anno scolastico

WhatsApp
Telegram

comunicato FIABA – Il Presidente di FIABA Giuseppe Trieste, a Milano per ritirare il premio Scolari, lancia un appello al Governo

Rifinanziati, sforbiciati, al centro di polemiche e poi promessi a chi ne aveva bisogno: ora i soldi per le persone non autosufficienti sono spariti di nuovo. Il prossimo anno scolastico rischia di iniziare senza garantire il diritto allo studio a tutti.

Il Ministro Poletti aveva promesso rifinanziamento del Fondo per le Politiche Sociali e per la Non Autosufficienza ma ad oggi non c’è traccia dei 211 milioni per il ripristino del Fondo Sociale né dei 38 promessi per i servizi collegati al diritto allo studio degli alunni con disabilità.

Per difendere i propri diritti infatti, le associazioni avevano minacciato la mobilitazione, rivendicando i 50 milioni di euro sottratti alla loro cura e all’assistenza domiciliare. Di fronte alla prospettiva di vedere migliaia di persone con disabilità protestare a Roma il 4 aprile contro i tagli al sociale, il Governo e le Regioni avevano fatto marcia indietro e avevano deciso di reinserire i soldi promessi da destinare non solo al Fondo nazionale per le non autosufficienze (500 milioni di euro) ma anche a quello per le politiche sociali (311 milioni), rispettivamente diminuiti del 10% e del 60% a seguito dell’accordo Stato-Regioni del 23 febbraio scorso.

Il Dipartimento Scuola FIABA esprime tutte le sue preoccupazioni per quanto sta accadendo, associandosi alla denuncia dell’assessore lombardo all’Economia Massimo Garavaglia e agli appelli delle altre associazioni. “È inaccettabile, il Governo corra subito ai ripari”, così il Presidente di FIABA, Giuseppe Trieste, a Milano per ritirare il Premio Scolari dell’UNI (ente italiano di normazione) per l’impegno nella normazione profuso nella pubblicazione della PDR/Uni 24:2016 “Abbattimento delle Barriere Architettoniche: Riprogettazione del costruito in ottica universal design”.
UFFICIO STAMPA FIABA

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito