D’Incà: 7 miliardi per la scuola, nei prossimi mesi entreranno 70mila docenti e ATA in più

Stampa

“Quest’anno abbiamo investito oltre 7 miliardi di euro sulla scuola. Entro ottobre avremo due milioni di banchi nuovi all’interno delle scuole. Abbiamo investito per poter assumere nuovo personale scolastico, 70 mila insegnanti e personale ATA che entreranno nei prossimi mesi”.

Così a Start, su Sky TG24, il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Federico D’Incà.

Ogni anno quando la scuola parte ci sono polemiche – aggiunge D’Incà -. Quest’anno abbiamo una difficoltà maggiore, il Coronavirus, però siamo pronti. Credo che in questo momento non ci siano grossissimi problemi. Abbiamo cercato classi nuove e trovato moltissimi spazi. Bisogna avere coraggio: a maggio e giugno tutti chiedevano di riaprire
la scuola. Sappiamo quanto la scuola sia importante e vogliamo che possa ripartire nel modo più giusto possibile. Non possiamo continuare ad avere titubanze e paure. Affronteremo la sfida, ma la scuola in questo momento è la cosa più importante per il nostro Paese“, conclude.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur