Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Dimissioni neo mamma per accettare una supplenza, come procedere?

Stampa

Come si deve dimettere una neo mamma con un bimbo di meno di un anno che intende accettare una supplenza dalla scuola?

Per le neo mamme lavoratrici dipendenti vi è la possibilità di presentare dimissioni entro l’anno di vita del bambino (periodo di tutela in cui la lavoratrice non può essere licenziata) avendo diritto alla Naspi maturata.

Rispondiamo ad una nostra lettrice che ci scrive:

Buongiorno, sono una madre lavoratrice con un bambino di 7 mesi. Ho un contratto a tempo indeterminato presso una catena di supermercati. A settembre, nel caso in cui dovessero chiamarmi per lo svolgimento di supplenze a scuola, dovrò dimettermi. In che modo devo procedere con le dimissioni visto che ho un figlio di età inferiore ad un anno? Che tempistiche ci sono?

Dimissioni neo mamma

Se le sue intenzioni non sono quelle di dimettersi entro l’anno di vita di suo figlio per accedere alla Naspi e le sue dimissioni, invece, saranno finalizzate ad accettare una supplenza, può presentare tranquillamente normali dimissioni.

Alla scadenza del contratto a termine della supplenza, infatti, avrà in ogni caso diritto alla Naspi, indipendentemente da come presenta le dimissioni dal suo contratto a tempo indeterminato. Unica cosa di cui deve tenere conto nel presentare le dimissioni è il periodo di preavviso che deve al suo datore di lavoro.

Se, invece, avendo suo figlio meno di un anno, vuole presentare dimissioni per accedere alla Naspi, in attesa di una eventuale chiamata dalla scuola per supplenze, deve procedere presentando dimissioni presso l’ufficio territoriale dell’Ispettorato del Lavoro: in questo modo avrebbe diritto alla Naspi per la metà delle settimane di contributi versati negli ultimi 4 anni.

In ogni caso le tempistiche delle dimissioni variano: nel caso di dimissioni volontarie dovrà rispettare il periodo di preavviso al suo datore di lavoro, nel caso, invece, presenti dimissioni come neo mamma con figlio di età inferiore ad un anno il rispetto del preavviso non è dovuto.

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione