Dimissioni Dirigente USR Friuli V.G.: precisazioni

di Avv. Marco Barone
ipsef

item-thumbnail

Ha creato scalpore l’atto di dimissioni presentato, dopo solo sei mesi, da parte della dott.ssa Misso dal vertice dell’USR del FVG.

Ma arrivano delle puntualizzazioni in merito a delle voci che circolavano con insistenza. Si è ribadito che il carattere delle dimissioni sono di natura strettamente personali.

In una intervista pubblicata sul Piccolo di Trieste del 25 ottobre si è anche specificato che il rapporto con Roma è stato buono.

Così la dott.ssa Misso:” Nessuna distanza, anzi. Dalla ministra al capo di gabinetto, dai capidipartimento ad alcuni direttori generali, che ho avuto modo di conoscere e apprezzare, ho avuto ampio sostegno”. Ciò in merito anche a quanto denunciato da più parti sulla lontananza della politica di Roma dalle effettive esigenze del FVG. Dove comunque i problemi ben noti rimangono. Dai corridoi dell’USR in merito alle indiscrezioni emerse sullo stipendio percepito annualmente da dirigente a guida  dell’USR, ricordiamo che il TG3RaiFVG parlava di 120mila euro annui, notizia come ripresa anche dal sottoscritto su Orizzonte Scuola, si è voluto precisare che non è assolutamente quella la cifra percepita dal dirigente responsabile dell’USR del FVG.

Dirigente dell’USR Friuli V.G. si è dimessa. Motivi personali, ma governare la scuola è sempre più difficile

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione