Dimensionamento, Udir: “300 sedi ed eliminazione del fenomeno della reggenza”

Stampa

Udir ricorda come sia necessario affrontare la questione del dimensionamento, attraverso l’assegnazione di 300 sedi e l’eliminazione del fenomeno della reggenza. 

Marcello Pacifico, presidente nazionale Udir, a proposito della segnalazione da parte dei parlamentari di un emendamento proposto dal sindacato al decreto Sostegni bis, ricorda come “la norma intende mettere a regime quanto disposto dall’ultima legge di bilancio in tema di dimensionamento scolastico per garantire il recupero degli apprendimenti degli studenti attraverso un ripristino delle sedi di dirigenza precedentemente soppresse e recuperate durante l’emergenza Covid-19, con più di 500 alunni, a fronte del finanziamento previsto per il solo prossimo anno scolastico”.

Parliamo di una norma fondamentale sposata anche dalla politica che ne ha approvato di fatto il contenuto lo scorso anno, per recuperare oltre 300 sedi scolastiche che potrebbero essere rese disponibili per la mobilità interregionale e per le nuove immissioni in ruolo, eliminando di fatto il consueto utilizzo delle reggenze.

Per visionare tutte le proposte emendative suggerite dal giovane sindacato Udir, cliccare qui.

 

Di seguito l’emendamento segnalato

“58.88. Casa, Bella, Carbonaro, Cimino, Del Sesto, Iorio, Melicchio, Spadafora, Tuzi, Vacca, Valente, Iovino, Villani.

Dopo il comma 6, aggiungere i seguenti:

6-bis. All’articolo 1 della legge 30 dicembre 2020, n. 178, sono apportate le seguenti modificazioni:

a) al comma 978, primo periodo, le parole: «Per l’anno scolastico» sono sostituite dalle seguenti: « A decorrere dall’anno scolastico»;

b) al comma 979 le parole: «di 27,23 milioni di euro per l’anno 2022», sono sostituite dalle seguenti: « di 40,84 milioni di euro annui a decorrere dall’anno 2022 ».

6-ter. A copertura dei maggiori oneri derivanti dal comma 6-bis, pari a 13.61 milioni di euro per l’anno 2022 e di 40,84 a decorrere dall’anno 2023 si provvede mediante corrispondente riduzione del fondo di cui all’articolo 1, comma 200, della legge 23 dicembre 2014, n. 190”.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur