Dimensionamento scolastico, nuovi parametri per individuazione scuole in reggenza. Interrogazione Villani (M5S)

Stampa

Nella Legge di Bilancio 2021 è inserita una norma interessante che riguarda il dimensionamento scolastico. L’emendamento approvato dal Parlamento e poi inserito nel testo definitivo riguarda la riduzione parametri numerici previsti dall’attuale normativa relativa alle istituzioni scolastiche autonome.

Con la nuova norma, la soglia scende da un minimo di 600 a un minimo di 500 studenti nei casi ordinari, e da un minimo di 400 a un minimo di 300 nei casi riguardanti le piccole isole, i comuni montani e le aree caratterizzate da specificità linguistiche.

La deputata del Movimento Cinque Stelle, Virginia Villani, ha presentato un’interrogazione parlamentare al Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, per chiedere di estendere oltre l’anno scolastico 2021/22 (per tre anni scolastici) la soglia ridotta di autonomia delle scuole. Ciò per rendere strutturale e non temporanea la decisione.

Così la deputata pentastellata: “È auspicabile che per tale previsione il periodo temporale per la riduzione del parametro di dimensionamento, sia portato ad almeno un triennio, corrispondente alla durata dell’incarico dirigenziale, così da poter utilizzare le nuove risorse previste per l’assunzione e la mobilità del personale. In questo modo, si offrirebbe alle istituzioni scolastiche una prospettiva temporale più ampia per progettare e programmare adeguatamente gli aspetti gestionali, organizzativi e formativi”.

Stampa

Concorso STEM. Minicorso di inglese e informatica, simulatori disciplinari consulenze Skype. Nuovi percorsi rapidi, mirati e intensivi