Dimensionamento scolastico, Amato (M5S): “Il Governo tradisce gli studenti di aree disagiate”

WhatsApp
Telegram

“Quando si tratta di colpire la scuola pubblica questo governo e questa maggioranza non si smentiscono mai. Oggi hanno bocciato i nostri emendamenti volti a ridurre l’impatto del cosiddetto “dimensionamento”, cioè di quella norma folle voluta da Valditara che mette a rischio centinaia di scuole su tutto il territorio nazionale. E lo hanno fatto disattendendo un decreto del presidente della Repubblica del 2009 che chiedeva espressamente tutela per le zone a rischio”.

Così il deputato M5S in commissione istruzione Gaetano Amato.

Le nostre richieste? Semplicemente quelle di tutelare gli istituti che operano in zone afflitte da gravi problematicità sociali o caratterizzate dall’alta presenza di studenti fragili o a rischio marginalità, così come le aree interne e quelle geograficamente più svantaggiate. La risposta del governo è stata un NO, bocciando i nostri emendamenti e tradendo così gli studenti e le famiglie che vivono in quelle aree disagiate”, prosegue il pentastellato.

È incredibile come parlino a sproposito di denatalità e poi non si facciano scrupolo a privare le famiglie e intere comunità di una infrastruttura essenziale come la scuole. Ancora una volta Valditara e il suo governo si dimostrano per quello che sono: nemici della scuola pubblica”, conclude.

WhatsApp
Telegram

La Dirigenza scolastica, inizio anno scolastico: la guida operativa con tutte le novità 2024/25 con circolari e documenti pronti all’uso