Dimensionamento rete scolastica, Rossi Doria conferma rinvio a prossimo anno per rivedere tagli. Avviate procedure ricognizione posti immissione in ruolo

Di
WhatsApp
Telegram

red – Ieri il sottosegretario Rossi Doria ha risposto ad una interrogazione parlamentare della deputata Maria Coscia sulla norma di razionalizzazione del precedente Governo, dichiarata illegittima dalla Sentenza della Corte costituzionale n. 147 del 4 giugno 2012. La risposta ricalca quella del Sottosegretario Ugolini data in Senato e già pubblicata da questo sito.

red – Ieri il sottosegretario Rossi Doria ha risposto ad una interrogazione parlamentare della deputata Maria Coscia sulla norma di razionalizzazione del precedente Governo, dichiarata illegittima dalla Sentenza della Corte costituzionale n. 147 del 4 giugno 2012. La risposta ricalca quella del Sottosegretario Ugolini data in Senato e già pubblicata da questo sito.

La risposta del sottosegretario

Il sottosegretario Marco ROSSI DORIA osserva che, per l’anno scolastico 2012/ 2013, il dimensionamento della rete è già stato disposto dalle regioni e che, al momento, l’eventuale revisione dei piani già adottati determinerebbe conseguenze negative sull’inizio del prossimo anno scolastico.
Segnala, infatti, che sono in via di conclusione tutte le operazioni volte ad assicurarne il regolare avvio, quali le iscrizioni alle nuove scuole, l’attivazione dei nuovi indirizzi di studio per le scuole secondarie di secondo grado, la determinazione delle dotazioni organiche, i trasferimenti del personale scolastico e la definizione dei conseguenti posti vacanti per le immissioni in ruolo. Evidenzia che, per gli anni scolastici successivi al 2012/ 2013, le regioni potranno comunque riprendere in esame il processo di dimensionamento già attuato o completarlo nei termini previsti per questa fase di interventi che normalmente precede il periodo delle iscrizioni.

Osserva che, tenuto conto delle argomentazioni svolte dalla Corte nella sentenza n. 147 del 2012, la strada per la corretta attuazione della suddetta pronuncia può individuarsi nella costituzione di un tavolo di concertazione con la conferenza unificata, nell’ambito del quale dovranno essere individuate le soluzioni più appropriate alla questione in argomento. Segnala, altresì, che, a tal fine, il Ministero sta elaborando un parametro che consenta di determinare il contingente di dirigenti scolastici da assegnare a ciascuna regione e che tale parametro dovrà rispondere a due criteri fondamentali: il numero di alunni di ciascuna regione ed il contenimento della spesa pubblica, già raccomandato in sede di accertato mancato raggiungimento degli obiettivi previsti dall’articolo 64.

Ritiene, infine, che l’assegnazione di un contingente di dirigenti scolastici consentirà alla regione di definire la propria rete scolastica prescindendo da un numero fisso di alunni, minimo o massimo, per ciascuna istituzione scolastica e definendo il dimensionamento delle stesse a seconda delle esigenze legate alle varie realtà territoriali, con particolare riferimento alle scuole di montagna e delle piccole isole

Il sottosegretario ha, inoltre, assicurato che l’amministrazione ha predisposto nei tempi dovuti tutte le operazioni volte ad assicurare il regolare avvio dell’anno scolastico: iscrizioni alle nuove scuole, attivazione dei nuovi indirizzi di studio per le scuole secondarie di secondo grado, determinazioni delle dotazioni organiche, trasferimenti del personale scolastico e conseguente individuazione dei posti vacanti per le immissioni in ruolo.

Comunica, inoltre, che è già all’attenzione del ministero la proposta di costituzione di un tavolo di confronto con le parti interessate, essendo in programmazione incontri in sede di conferenza unificata in merito all’applicazione del Titolo V della Costituzione. Assicura, quindi, che, nell’ambito di tali incontri, verranno ricercate le soluzioni per le questioni aperte dalla sentenza della Corte Costituzionale n. 147 per la parte in cui è stata dichiarata l’incostituzionalità del comma 4 dell’articolo 9 del decreto-legge n. 98 del 2011.

La risposta della Ugolini

WhatsApp
Telegram

Concorso ordinario infanzia e primaria incontri Zoom di supporto al superamento della prova scritta. Affidati ad Eurosofia