Diffamano la professoressa con scritte sui muri: individuati dalla polizia

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La prof li rimprovera e loro scrivono volgarità e la diffamano sui muri della scuola media di Aviano.

Due fratelli, di 14 e 15 anni, nomadi sono stati denunciati alla Procura dei Minori di Trieste per aver scritto volgarità e aver diffamato la professoressa, che li aveva rimproverato.

Nel corso del raid notturno di una settimana fa, i due se l’erano presa anche con le vetrate di un centro sportivo chiuso da anni, che sono state infrante con dei sassi, con la stazione ferroviaria dove hanno scritto altre frasi volgari e offensive nei confronti della docente, e con tre cassonetti dei rifiuti, dati alle fiamme.

Al termine delle indagini, grazie alla ricostruzione effettuata con le telecamere e ad alcune testimonianze oculari, i carabinieri di Aviano li hanno individuati sequestrando nel camper lo zainetto usato per il raid e la bomboletta di vernice.

Le loro scorribande sono iniziate dopo un furto nel locale negozio di ferramenta dove, distraendo il titolare, avevano rubato un portafogli e lo spray che sarebbe stato usato per i vandalismi. Il Comune di Aviano, l’Istituto comprensivo e l’insegnante diffamata hanno presentato denuncia.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione