Argomenti Archivio 2017

Tutti gli argomenti

Didattica. Studenti non scrivono bene, ma insegnanti devono recuperare fiducia nel loro ruolo

Gli studenti universitari commettono errori da terza elementare: è quanto hanno denunciato 600 docenti in una lettera.

La Repubblica ha pubblicato un articolo, dove ha cercato di esaminare il problema, consigliando di evitare di polemizzare e di rimpallarsi le responsabilità.

Secondo l’autore, Carlo Sorrentino – professore di Sociologia dei processi culturali all’Università di Firenze – la responsabilità maggiore va assegnata ai docenti, che hanno perso fiducia nel loro ruolo e soffrono di un calo di autostima.

La soluzione offerta dal professore insiste sulla formazione iniziale degli insegnanti e sulle metodologie didattiche.

Secondo l’autore, per la formazione occorre che scuola e università riflettano sul fatto che per disegnare i curricula dei nuovi docenti sia chiamato a collaborare anche chi lavora tutti i giorni in aula, per definire meglio i bisogni e le difficoltà più evidenti.

Per quanto riguarda la metodologia, occorre tenere presente come oggi le informazioni siano sempre più intense e veloci: occorre che il docente si faccia mediatore di questo flusso di informazioni, senza negare le sue competenze, ma recuperando in toto la centralità del suo ruolo. Solo in questo modo, chiude Sorrentino, possiamo pretendere di più dai nostri studenti, aiutandoli meglio, soprattutto i più deboli che possono attingere meno ad altre risorse.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia