Argomenti Didattica

Tutti gli argomenti

Didattica. La scienza in spiaggia con le onde: alcuni esperimenti per far conoscere meglio le onde ai bambini

WhatsApp
Telegram

GB – Segnaliamo.Più Sport @ Scuola. Bando per incentivare l’avviamento alla pratica sportiva nelle scuole

GB – Segnaliamo.Più Sport @ Scuola. Bando per incentivare l’avviamento alla pratica sportiva nelle scuole

Insegnare ai bambini la scienza con il fuoco e i fenomeni termodinamici
red
– La seguente attività può essere svolta con qualsiasi tipo di fuoco: un fuoco da campo, una griglia, o qualcos’altro. Durante le fasi dell’attività i bambini devono essere tenuti sotto controllo costante da parte di un adulto. La prima cosa che bisogna ricordare ai bambini sono le principali regole per la sicurezza, su come condurre le esperienze e sulla pericolosità del fuoco che va trattato con moltissima cautela…Leggi tutto

Insegnare ai bambini le scienze mentre guardano i fuochi d’artificio
red
– I fuochi d’artificio sono presenti in occasione di varie ricorrenze e fin da piccoli assistiamo a questi spettacoli di colori. I bambini quasi sempre li considerano dei giochi di magia, non sapendo che in realtà dietro di essi si nascondono importanti fenomeni studiati dalla scienza. Infatti, proprio grazie ad essa noi oggi siamo in grado di vedere degli spettacoli bellissimi e sempre più complessi, che offrono una moltitudine di forme e una…Leggi tutto

La scienza in spiaggia con le onde. Alcuni esperimenti per far conoscere meglio le onde ai bambini
red
– Siamo abituati a vedere le onde che si infrangono sulla spiaggia, ma non ci soffermiamo quasi mai a porci delle domande circa la loro proprietà. Avete mai veramente pensato a come funziona un’onda? Le onde sono scontate per molte persone, fanno parte della nostra vita, ma pochi sanno come funzionano. Con alcune domande dirette, esperimenti e un po’ di scienza, i bambini (e gli adulti che lavorano con loro) possono meglio comprendere questo…Leggi tutto

Insegnare le scienze ai bambini utilizzando i palloncini pieni d’acqua. Esperimento all’aria aperta
red
– I palloncini pieni d’acqua sono divertono molto i bambini soprattutto nel periodo estivo, in quanto è un gioco che dona anche quella sensazione di freschezza necessaria in una giornata molto calda. Infatti, grazie a questi i bambini hanno la possibilità di bagnarsi e rinfrescarsi nel calore del sole. Ma ponendo alcune domande e facendo alcuni esperimenti, giocare con i palloncini può anche essere l’occasione per i bambini di utilizzare le proprie…Leggi tutto

Mangiare a scuola. Osservare i comportamenti per ipotizzare i cambiamenti. Corso di formazione per docenti
red
– Si terrà il 12 settembre 2014 alle ore 9:15 presso la Sala Convegni "G. Piana" dell’Università Cattolica di Piacenza il convegno “Mangiare a scuola. Osservare i comportamenti per ipotizzare i cambiamenti”, promosso dal Laboratorio UCSC ExpoLAB in collaborazione con l’Alta Scuola per l’Ambiente (ASA), ilCentro di Ricerca OPERA, Food Education Italy e l’…Leggi tutto

Più Sport @ Scuola. Bando per incentivare l’avviamento alla pratica sportiva nelle scuole
red
– La Regione del Veneto, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) – Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto, ha attivato fin dal 2004 il progetto “Più sport @ Scuola” al fine di incrementare le attività motorio sportive nelle scuole, anche attraverso il contatto diretto dei…Leggi tutto

Micro.Stat. Workshop finalizzati alla promozione e diffusione della cultura statistica organizzati dall’Istat
USR per il Veneto
– I numeri raccontano storie a chi li sa leggere. Le statistiche parlano di ciò che siamo e della società in cui viviamo. Chi si sa orientare tra statistiche e numeri sa interpretarne il messaggio e selezionare i dati buoni da quelli poco significativi, possiede un valido strumento per comprendere il mondo.
Leggi tutto

http://dida.orizzontescuola.it/

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito