Didattica in presenza solo per gli alunni che si sottoponevano a screening: genitori fanno ricorso al Tar di Bolzano ma lo perdono

WhatsApp
Telegram

Il Tar di Bolzano ha respinto, dichiarandolo inammissibile, il ricorso che era stato presentato da sei coppie di genitori di alunni contro l’ordinanza con cui, lo scorso aprile, il presidente della provincia Kompatscher introduceva i test antigenici rapidi nasali nella scuola della Provincia di Bolzano.

Infatti, l’ordinanza prevedeva che solo gli alunni che si sottoponevano allo screening bisettimanale potevano infatti avvalersi della didattica in presenza.

I genitori di sei alunni avevano presentato ricorso, ma è stato ora dichiarato inammissibile dai giudici del tribunale amministrativo.

I ricorrenti sono stati anche condannati a pagare le spese legali.

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso Orizzonte Scuola: aggiunte nuove simulazioni di prova orale da scaricare. Simulatore EDISES per la prova scritta. Solo 150 EURO