Didattica digitale degli Uffizi, già oltre mille scuole hanno fatto richiesta

Stampa

Sono oltre 1000 le richieste di partecipazione, raccolte in poco più di una settimana, al progetto ‘Forza scuole’ delle Gallerie degli Uffizi. Si tratta, ricorda una nota, di lezioni a distanza con le educatrici del museo sulle opere d’arte delle Gallerie, per potenziare la didattica a distanza delle scuole elementari e medie.

Il programma è stato pubblicato sulla pagina web delle Gallerie martedì 16 marzo, e già nella settimana successiva si contavano 1034 richieste, che, si spiega, continuano ad aumentare. Le mail sono pervenute da tutta Italia. Gli incontri sono già iniziati a marzo e sono in calendario fino alla fine dell’anno scolastico.

L’interesse sul progetto, continua la nota, ha spinto la direzione del museo a progettare di rendere stabile ‘Forza scuole’ nell’offerta formativa degli Uffizi in cantiere per il prossimo anno, quando si spera che sarà possibile integrare gli incontri online con visite in presenza.

Le lunghe chiusure dovute alla pandemia non hanno bloccato la missione educativa del museo – ha commentato il direttore degli Uffizi Eike Schmidt – una delle più nobili ed essenziali. Se la scuola ha trovato un sistema per continuare a far lezione, anche noi abbiamo voluto impegnarci, e proprio a favore dei bambini e dei ragazzi, ai quali le norme sanitarie hanno tolto tanti stimoli e tante libertà. Con il programma ‘Forza scuole’, una voce che arriva dal Museo, ci auguriamo di incuriosirli e di iniziare una formazione all’arte che sia più personale e diretta“.

Ecco la didattica digitale degli Uffizi: lezioni gratuite per raccontare i capolavori del Rinascimento

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata