Didattica dell’arte: nuovo manuale EdiSES per gli insegnanti del primo ciclo di istruzione

Stampa

Il nuovo manuale Didattica dell’arte nel primo ciclo di istruzione nasce da un lungo lavoro di ricerca delle sue autrici, Silvia Andreozzi e Monica Palmeri, teso a scoprire qual è il posto occupato dall’arte nella scuola di oggi.

L’obiettivo del libro è dimostrare che esistono tante possibilità e metodologie di insegnamento dell’arte nel percorso educativo dei giovani, che partono dall’idea dell’arte come “materiale vivo” e non solo come una semplice materia di studio.

L’arte come strumento educativo

Il compito della scuola è quello di fornire agli studenti gli strumenti giusti per interpretare in maniera critica la realtà che li circonda.

In questo senso l’arte (in particolare quella contemporanea) può rappresentare un valido alleato per offrire un terreno di condivisione e costruzione di percorsi educativi basati sull’interdisciplinarietà, sulla ricchezza semantica e sull’esplorazione delle diversità.

La creatività non è soltanto legata all’abilità nel disegno o nella pittura, ma è anche saper osservare la realtà da un punto di vista insolito, riconoscere le opportunità che ci circondano, risolvere i problemi in modo efficace (anche in vista del futuro professionale degli studenti).

Struttura del libro

Il libro Didattica dell’arte è ricco di riflessioni metodologiche, esempi di unità di apprendimento in presenza e in digitale, approfondimenti su tecniche e artisti, consigli di lettura.

Contiene riflessioni di tipo teorico, accompagnate da preziosi riferimenti bibliografici, e tanti esempi di Unità di apprendimento interdisciplinari (adattabili alle esigenze di ogni classe) già compilate.

All’interno del volume trovano spazio anche numerose schede laboratorio, con spiegazione delle attività correlate, dei materiali necessari e degli obiettivi educativi.

ACQUISTA

Stampa