Didattica a distanza, Rizzotti (FI) alla Azzolina: pericolo pedofilia e revenge porn

Stampa

Didattica a distanza, rischio pedofilia e revenge porn. A denunciarlo il vicepresidente dei senatori di Forza Italia Maria Rizzotti

Dopo aver affermato che la didattica a distanza è l’unico modo, al momento, per mantenere i contatti con gli studenti ma che ci sarebbe molto da ridire sull’efficacia della stessa, anche a causa del digital divide, denuncia quanto detto sopra. Queste, come riferisce l’Ansa, le Sue parole:

” … suggeriamo al ministro dell’Istruzione Azzollina di occuparsi di un tema che proprio in questi giorni sta tornando purtroppo alla ribalta, ovvero quello del revenge porn e della pedofilia in rete. L’accesso ormai obbligatorio dei nostri ragazzi alle varie piattaforme digitali per svolgere lezioni, tenere conference call o anche semplicemente chattare per mantenere un contatto con i propri amici, li può esporre a questi rischi purtroppo tristemente noti.”

La Senatrice forzista si augura che il Ministro e i dirigenti scolastici vigilino sui suddetti rischi e invitino i ragazzi a denunciare eventuali situazioni pericolose.

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 2021, anche DSGA. Preparati con CFIScuola!