Didattica a distanza, proroga supplenza anche con rientro titolare. Cosa fa il supplente

Stampa

Didattica a distanza, decreto cura italia e proroga supplenza anche se rientra titolare. Cosa fa il supplente.

Decreto cura Italia

Il decreto cura Italia, decreto legge n. 18 del 17 marzo 2020, entrato in vigore il 17 marzo, ha disposto la continuità occupazione dei docenti supplenti, durante il periodo di sospensione delle attività didattiche, al momento sino al prossimo 3 aprile. I contratti di supplenza vanno stipulati a condizione del possesso degli strumenti necessari per svolgere la didattica a distanza.

Prevista anche l’assegnazione di nuove supplenze, in caso di assenze dei titolari, come indicato anche dal Ministero nella nota del 6 marzo.

Nota MI 18 marzo

La nota del Ministero dell’istruzione del 18 marzo ha chiarito che:

… la supplenza va prorogata a prescindere dunque dall’eventuale rientro del titolare e per tutta la durata dell’emergenza sanitaria;

Dunque, al supplente va prorogata la supplenza anche nel caso di rientro del titolare, oltre che nel caso di ulteriore assenza.

Compiti supplente

Sempre nella summenzionata nota, leggiamo quanto segue:

Le predette risorse saranno utilizzate per la sottoscrizione di contratti a tempo determinato, utilizzando le graduatorie di istituto, finalizzati alla didattica a distanza, incluse le attività di progettazione e di formazione dei colleghi.

Alla luce delle indicazioni ministeriali, il supplente, in presenza del docente titolare di classe, svolge attività di:

  • didattica a distanza;
  • attività di progettazione;
  • formazione dei colleghi.

Le prime due attività, conoscendo gli studenti, le dovrebbe svolgere (insieme al docente) nella classe in cui ha sostituito il titolare; la formazione dei colleghi (posto che ne abbiamo le competenze), invece, è rivolta alla totalità dei colleghi che ne necessitano, in riferimento alle modalità di svolgimento del nuovo modo di fare scuola.

In definitiva, come leggiamo  nella nota e come disposto dal decreto cura Italia, il supplente svolge attività finalizzate al potenziamento della didattica a distanza.

Stampa

Didattica digitale integrata. Eurosofia ha creato un innovativo ciclo formativo per acquisire le competenze specifiche