Didattica a distanza, lo dobbiamo ai nostri alunni! Lettera

WhatsApp
Telegram
ex

inviato da Loredana Ravaglia – Se mi avessero detto anni or sono che avremmo vissuto ciò che stiamo vivendo , non ci avrei creduto; se mi avessero detto che avrei visto persone intorno a me con le mascherine, avrei pensato ad un film di fantascienza; se mi avessero detto che avrei dovuto fare didattica a distanza, beh, avrei dovuto capire bene cos’era e perché!

Quello che voglio dire è che per ogni docente dover insegnare attraverso una tale modalità, può risultare complesso, strano, a volte anche difficile, ma sappiate che è l’unico modo per fronteggiare una situazione simile e di tale gravità !

Noi docenti siamo in servizio non in vacanza ,siamo tenuti ad operare in maniera tale da permettere ai nostri alunni di continuare ad impegnarsi, seppur in modo diverso, facendo noi, parecchie ore in più rispetto al nostro orario di servizio per cercare, soprattutto, di rendere appetibile questa nuova e diversa modalità didattica, ma dobbiamo farlo, lo dobbiamo a quegli alunni che forse, ancora, non si rendono conto di cosa stia accadendo! Strano a dirsi, ma sembra invece che ci si senta sinceramente più vicini, pur riscoprendo il valore della presenza.

Nell’ascoltare i messaggi audio dei miei alunni che mi dicono : ” ti voglio bene, mi manchi”, piango. Piango perché mancano anche a me, perché l’unico modo che ho di sentirli vicini è proprio continuare ad impegnarli, anche se in modo diverso! Certo, il lavoro è impressionante per chi vuole provare a realizzare questa didattica a distanza nelle sue forme migliori, ma si deve fare!

Io ringrazio la mia dirigente Rosetta Falbo, il team digitale del mio istituto e tutti quei colleghi che attraverso una rete continua di contatti, permettono a noi e ai nostri alunni di lavorare! Li abbraccio i miei alunni più di prima, aspettando di abbracciarli in presenza,poi, quando tutto sarà passato!  Ora non si può, ora c’è qualcosa più grande di noi che ci impedisce anche il più semplice contatto ! Ma sicuramente, quando tutto sarà finito, ci rincontreremo più forti, perché a renderci forti sarà stata la consapevolezza che avremmo potuto perderci!

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso Orizzonte Scuola: aggiunte nuove simulazioni di prova orale da scaricare. Simulatore EDISES per la prova scritta. Solo 150 EURO