Argomenti Didattica

Tutti gli argomenti

Didattica a distanza, lavagne interattive condivise con alunni, usando Hangouts: Jamboard. VIDEO GUIDA

Stampa

Nella didattica a distanza tanti docenti stanno utilizzando Google Hangouts Meet (nella versione G Suite for education), grazie alla sua estrema versatilità e semplicità d’utilizzo. Lezioni interattive con i ragazzi per ogni ordine e grado, dalla primaria alla secondaria di secondo grado in modo semplice, senza troppe conoscenze informatiche e molto velocemente. Con pochi passaggi la videochiamata parte.

Con la condivisione schermo, possibile durante la riunione sia da parte dell’organizzatore della chiamata che da parte del partecipante, ogni insegnante può usare ciò che più può essergli congeniale: video-lezioni, libri di testo digitali, pdf, word, Documenti ecc per comunicare con gli allievi.

Ecco che a queste già di per sé ricche possibilità si possono aggiungere le “whiteboard app”, cioè applicazioni per scrivere su lavagne virtuali. Una di queste, già presente o con la possibilità di essere aggiunta dall’amministratore della console G Suite for education è Jamboard. Visibile nella tendina di applicazioni nell’account G Suite e subito accessibile mentre si partecipa ad un incontro con Hangouts Meet.

Ai seguenti link gli articoli e i tutorial per l’uso di Hangouts Meet: Hangouts, video guida gratuitaHangouts, visualizzare tutti i partecipanti

L’utilizzo della Jamboard da pc è meno spendibile di quello con Android o IOS (dove l’app va installata), ma ciò non toglie la doppia possibilità. E’ consigliabile usare Google Chrome Quando le proprie Jam vengono create sul dispositivo mobile, che offre diverse funzioni in più (dettagli nel tutorial allegato), saranno poi visibili anche nell’account G Suite sul pc o su qualsiasi device dove è possibile aprire l’account.

La lavagna Jamboard è simile alla LIM che si usa in classe quindi, utilizzandola mentre si è in diretta con gli studenti attraverso Meet o app simili, si ha l’impressione di usare la lavagna come se si fosse in presenza.

La Jamboard è abbastanza semplice nell’utilizzo: si apre la prima pagina e con l’icona + si possono creare diverse pagine, nominandole, per poi agire come se fosse una semplice lavagna interattiva.

Per il docente è possibile anche lavorare sul dispositivo mobile mentre gli alunni vedono la lavagna. Bisogna ovviamente considerare che si stanno utilizzando più device, più app e un’unica connessione quindi prevedere del ritardo.

Se si intende utilizzarla durante le lezioni interattive con i ragazzi con Hangouts Meet è consigliabile condividere il file Jam che il docente ha lavorato e aprirlo durante la videochiamata. Sarà possibile scrivere in tempo reale in modo che gli alunni possano vedere ciò che il docente vuole spiegare con la condivisione dello schermo. I ragazzi, nello stesso momento, possono passare dalla finestra della Jam condivisa dall’insegnante alla finestra di Meet con i volti dei compagni e dei docenti. L’utilizzo della lavagna virtuale in diretta crea sicuramente maggiore attenzione e coinvolgimento degli studenti. Può quindi essere considerato un valido strumento per rendere più interessante le videolezioni o le dirette con gli alunni, offrendo diverse competenze e molteplici contenuti oltre alla conoscenza di nuovi strumenti sia per il docente che per lo studente.

Didattica a distanza, 5 corsi con iscrizione e fruizione contenuti gratuite

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia