Didattica a distanza, intesa tra Regione Lombardia e Indire: una piattaforma con gli strumenti per docenti e studenti

Stampa

Regione Lombardia ha sottoscritto un protocollo d’intesa con Indire, l’Istituto nazionale di documentazione, innovazione e ricerca educativa, per sperimentare modelli, strategie e ambienti innovativi per la didattica digitale integrata nelle scuole.

Lo ha deliberato – fa sapere l’AdnKronos – la giunta regionale della Lombardia su proposta dell’assessore all’Istruzione, Università, Ricerca, Innovazione e Semplificazione di Regione Lombardia, Fabrizio Sala. “Continuiamo a lavorare per la migliore forma di didattica digitale integrata a quella in presenza – ha detto Fabrizio Sala – in modo che i nostri studenti abbiano un piano formativo efficace e soprattutto continuativo”.

“Occorre superare – ha proseguito – la contrapposizione tra la didattica in presenza e quella a distanza. Dobbiamo invece impegnarci ad aiutare gli insegnanti e gli studenti a sfruttare le nuove opportunità offerte dalla tecnologia anche in ambito didattico”.

L’intesa si svilupperà attraverso la piattaforma Open Innovation, al cui interno nella sezione Open Scuola, docenti e studenti troveranno tutti gli strumenti utili a migliorare la loro formazione (lezioni video, webinar, tutorial sui sistemi di didattica a distanza), attraverso anche il ricorso all’ingente materiale didattico della piattaforma Indire.

Stampa

Sogni d’insegnare all’estero? Scegli come requisito d’accesso alle prove il corso di interculturalità di Eurosofia