Didattica a distanza, impensabile parlare di valutazione! Lettera

WhatsApp
Telegram
ex

Inviato da Mario Bocola – In questo momento di gravissima emergenza sanitaria per il covid 19, in cui è essenziale la salute di ciascuno di noi, la valutazione degli apprendimenti degli studenti rappresenta l’ultimo dei problemi dell’Italia.

Tutti i docenti si devono impegnare soltanto a supportare psicologicamente gli studenti che si trovano sbandati, smarriti e sbigottiti.

La didattica a distanza si sta rivelando uno strumento utile per questa fase emergenziale, ma non si può parlare di valutazioni formative e sommative.

Certo se la sospensione delle attività didattiche dovesse prolungarsi alla fine dell’anno scolastico tutti i docenti faranno gli scrutini e gli esami di stato on line e terranno conto in maniera preponderante del periodo che stiamo attraversando. In questo frangente tutti gli alunni devono essere sostenuti ed aiutati, vista l’eccezionalità.

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024, ecco le date per lo scritto: 6 LIVE per superarlo. Prezzo sconto 59 euro. Guarda il calendario